Scopri

I tesori nascosti di Barcellona


hidden secret places in Barcelona

This post is also available in: English (Inglese) Français (Francese) Español (Spagnolo) Portuguese (Portoghese)

Visita i luoghi più noti di Barcellona, senza tralasciare anche i suoi tesori nascosti, di cui gran parte dei turisti non è a conoscenza. Puoi acquistare molte guide turistiche su Barcellona o cercare su Google i luoghi più conosciuti. Ma vederla con gli occhi di una persona che ci vive e conosce i suoi segreti è sempre diverso. In questo post ti daremo alcune idee sui tesori nascosti di Barcellona.

Giardino Botanico di Montjuïc

Giardino Botanico di Montjuïc
Giardino Botanico di Montjuïc

Cominciamo con i giardini botanici. A Montjuïc ce ne sono due: il primo è il più grande, il Giardino Botanico di Barcellona. E’ il più conosciuto ma, a parte questo, ce n’è uno più piccolo. Nascosto sotto le scale meccaniche tra il Palazzo Nazionale e lo Stadio Olimpico Lluís Companys. Questo è lo storico giardino botanico di Montjuïc. È bellissimo! E poiché è più piccolo, non ci vorrà molto per visitarlo. Fai una pausa qui mentre vai alla Città Olimpica.

Teatro greco

Teatro greco
Teatro greco

Non troverai mai questo posto se non sai che è lì. Il teatro greco è uno dei luoghi sconosciuti di Barcellona, ​​anche per i suoi stessi cittadini. Anche se vale sicuramente la pena visitarlo. Oltre al bellissimo roseto, c’è anche un anfiteatro. Qui si può assistere a numerosi eventi durante l’estate, rappresentazioni teatrali, concerti, spettacoli di danza e lezioni di yoga. L’anfiteatro è stato costruito nel 1929 in occasione dell’Esposizione Internazionale di Barcellona. Si trovava in una vecchia cava sulla montagna, quindi il muro di pietra tagliata funge da scena teatrale.

Parco Joan Miró

Parco Joan Miró
Parco Joan Miró

Ci sono molti parchi a Barcellona, ​​ma il Parco Joan Miró non è molto conosciuto. È nascosto dietro la “Las Arenas” che oggi è un centro commerciale (ex arena di corride). Il centro ha un tetto con viste spettacolari su Plaza España e la Fontana Magica con il Palazzo Nazionale sullo sfondo. Forse è per questo che questo bellissimo parco non è valorizzato quanto meriterebbe. Se vuoi sederti in un bell’ambiente all’aperto, non perdere la visita al Parco Joan Miró.

La via Blai

Pincho & tapas, Spanish gastronomy
Pincho & tapas

La Spagna è famosa per la sua gastronomia, ma i ristoranti spesso sono cari. Se vuoi assaggiare il cibo tradizionale spagnolo, a un prezzo accessibile, visita la via Blai. Puoi trovarlo tra due fermate della metropolitana: Poble Sec e Parallel. La strada è piena di pincho, bar di tapas e una bella atmosfera per passare una bella serata con i tuoi amici. Se non sai quale ristorante scegliere, il team di Apartments2be sarà felice di  consigliartene alcuni.

Piazza San Filippo Neri

Piazza San Filippo Neri
Piazza San Filippo Neri

Questa piazza ha una storia incredibile e ha tutte le caratteristiche che la rendono uno dei tesori nascosti di Barcellona. Sulle pareti della chiesa barocca di San Felipe Neri si possono ancora vedere gli effetti delle schegge di una bomba. Fu sganciata dall’aviazione fascista spagnola durante la Guerra Civile nel 1939. In questa azione morirono 42 persone, la maggior parte bambini. Accanto alla chiesa c’è ancora una scuola, come ai tempi dei bombardamenti.

Il gatto grasso

Il gatto grasso, statua di Botero
Il gatto grasso

Siamo sicuri che molti di voi hanno già sentito la canzone di Phoebe sul gatto rognoso. Non è questo il caso, ma è grosso e grasso. Il bello di Barcellona è che questa città è piena di sorprese. Come una statua di un gatto grasso nel bel mezzo della Rambla. Questa opera d’arte è stata creata da Fernando Botero nel 1987 e non c’è nient’altro al mondo come questo! L’unica statua simile è il Cavallo grasso dello stesso artista, all’aeroporto Josep Tarradellas (El Prat).

Se vuoi ricevere consigli su cosa vedere a Barcellona, ​​leggi il nostro articolo I 6 luoghi più importanti da vedere a Barcellona.

Seguici sui nostri Social:



Rispondi